Una guida pratica per il bilancio sociale nel terzo settore

Una guida pratica per il bilancio sociale nel terzo settore

Una guida semplice ma dettagliata per la redazione del bilancio sociale, nata sulla scia del decreto col quale vengono indicate le caratteristiche del bilancio sociale per gli enti del terzo settore che, alla luce della riforma, risultano obbligati a redigerlo e renderlo pubblico in base a determinati requisiti. Il bilancio sociale è da considerare non solo un obbligo ma un’opportunità perché permette agli enti di raccontare ai loro stakeholder e all’opinione pubblica con trasparenza le attività svolte e le risorse impegnate.

Il libro ha lo scopo di offrire una mappa di orientamento e degli strumenti concreti da utilizzare, utili a favorire l’adozione consapevole e responsabile del bilancio sociale come strumento di gestione e rappresentazione del valore sociale prodotto.

Scarica la guida

World Café a Pietrasanta. Giovani e Volontariato

World Café a Pietrasanta. Giovani e Volontariato

Il 10 gennaio 2020 si è conclusa la seconda fase del progetto Giovani e Volontariato che ha visto coinvolti circa 100 studenti chiamati a far sentire la loro voce. Gli alunni, di quarta e quinta dell’Istituto Scolastico IIS Don Lazzeri-Stagi hanno partecipato al “World Café” che si è svolto presso la sede della nostra Associazione. Il progetto, promosso dalla Croce Verde insieme a UILDM Versilia e finanziato dal CESVOT, è così entrato nel vivo.
Per la prima volta, con un’esperienza unica in Italia, è stata proposta la modalità innovativa del “World Café”…continua sul sito croceverdepietrasanta.it

Soldi pubblici, i cittadini (estratti a sorte) decidono le spese.

Soldi pubblici, i cittadini (estratti a sorte) decidono le spese.

da LaNazione

Dalla prima riunione emergono le priorità: aree giochi attrezzati, viabilità e videosorveglianza contro l’abbandono dei rifiuti.

Viareggio, 10 gennaio 2020 – Protagonisti delle scelte. Alla Gamc hanno iniziato il lavoro di formazione e partecipazione gli 80 cittadini di Viareggio Torre del Lago estratti dalle liste dell’anagrafe, e che sono stati chiamati a dire la loro su diversi problemi, in base al progetto “Partecipa la comunità”…continua sul sito

Due opere pubbliche per Viareggio scelte… dai viareggini

Due opere pubbliche per Viareggio scelte… dai viareggini

Parte il processo partecipativo del Comune di Viareggio. World Cafè e laboratori di progettazione partecipata per scegliere come impiegare 500.000 euro del bilancio comunale in opere pubbliche sul territorio.

da NoiTV

VIAREGGIO – 80 viareggini, 43 donne e 37 uomini, dai 20 agli 83 anni, seduti ai tavoli a confrontarsi sul futuro della città. A partito a tutti gli effetti con il primo incontro di giovedì sera alla Gamc il Bilancio Partecipato.

500mila euro la cifra messa sul piatto dal Comune di Viareggio da spendere in due opere pubbliche, una a Viareggio e una Torre del Lago da 250mila euro l’una. E saranno proprio questi 80 cittadini – sorteggiati dalle liste anagrafiche con un lungo reclutamento nel corso di dicembre – a decidere come spendere questi soldi. Nel primo incontro sono state illustrate le attività del Comune.

In un secondo momento i cittadini si dedicheranno alla realizzazione di veri e propri progetti per finanziare lavori pubblici sul territorio. A marzo tutta la popolazione sarà chiamata a scegliere, attraverso una votazione, i due progetti vincitori che saranno concretamente realizzati.

Si è svolto a Barga il secondo dei 3 appuntamenti del processo partecipativo

Si è svolto a Barga il secondo dei 3 appuntamenti del processo partecipativo

da NoiTV

BARGA – Mercoledì 23 ottobre presso l’Aula Magna dell’ISI Barga si è svolto il secondo incontro, del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”, promosso dal Comitato Insieme per la Libellula in collaborazione con il Comune di Barga e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana.

Il moderatore è stato Matteo Garzella che sottolinea l’ottima riuscita di questa fase finale del processo partecipativo. Anche mercoledì sera l’incontro, gestito con la metodologia dei World Café,  ha visto gli ottanta partecipanti affrontare un tema specifico, in questo caso appunto lo sviluppo economico della Valle del Serchio. Ad aiutare i partecipanti nell’analisi, due prestigiosi esperti, il responsabile del settore Forestazione, usi civici e agroalimentare della Regione Toscana Sandro Pieroni ed il presidente della Camera di Commercio di Lucca Giorgio Bartoli. L’ultimo dei tre incontri in programma è fissato per mercoledì 30 ottobre. Il tema verterà su occupazione e comunità locale